ricette cucina
 
   
 
   
 
   
 
   
 

IPSSAR
"Bartolomeo Scappi"
Castel San Pietro Terme

L' IPSSAR "B. Scappi" di Castel San Pietro Terme, istituito nel 1987 quale sede coordinata dell' IPSSAR di Riolo Terme, ha ottenuto l'autonomia nel 1994, anno in cui la presidenza venne assegnata a Giuliana Rosetti Cimatti. In quel momento la scuola annoverava solo 18 classi; oggi invece è frequentata da 1.300 studenti ed impegna 180 docenti, tra i quali molti insegnanti tecnico-pratici, con notevole esperienza professionale e riconosciute competenze nel settore eno-gastronomico turistico.
Tale rapido sviluppo è comprensibile soprattutto alla luce delle strette relazioni che l'Istituto "Scappi" intrattiene con il suo territorio d'appartenenza e con un bacino più allargato, in quanto riesce a rispondere ad esigenze e richieste diffuse in ambito sia provinciale che regionale.

Il turismo balneare (riviera romagnola), termale (Castel San Pietro Terme), culturale e d'affari (fiere e convegni, specialmente a Bologna), nonché quello legato a nuove forme di accoglienza (agriturismo, tour eno-gastronomici che mirano alla salvaguardia e alla valorizzazione delle tradizioni culinarie) richiedono infatti un'ampia e diversificata ricettività alberghiera ed esigono competenze sempre più qualificate. A ciò si associano, articolando e arricchendo il quadro dell'offerta e delle richieste, i settori della grande distribuzione e della ristorazione aziendale, e quelli della cosiddetta fascia alternativa (nouvelle cousine, multietnica, ecc.).
In virtù delle importanti esperienze maturate e della sua capacità di agire in tale contesto, la scuola di Castel San Pietro Terme intrattiene rapporti con i migliori e più rinomati alberghi e ristoranti di tutto il territorio bolognese, nazionale ed internazionale, e può scegliere i luoghi più idonei dove consentire, ai propri allievi del terzo anno e del biennio post-qualifica, lo svolgimento di stages di sicura qualità.
L'Istituto Alberghiero riesce in tal modo a misurarsi con le richieste del mercato del lavoro, fatto che si desume dai seguenti dati: di coloro che si sono diplomati negli anni 1997-2004, circa il 77% ha trovato immediatamente impiego nel settore turistico-alberghiero (il 65% con contratto a tempo indeterminato) e oltre il 20% si è orientato verso altri settori; dei ragazzi "usciti" lo scorso anno, ben l'85% ha già trovato un'occupazione stabile. Inoltre, non sono pochi gli ex-allievi che hanno intrapreso un'attività imprenditoriale nel settore della ristorazione, ottenendo in molti casi riconoscimenti a livello nazionale. E' poi sintomatico che gli studenti spesso ricevano offerte di lavoro estivo anche durante il corso degli studi.
Alcuni allievi dopo il diploma hanno frequentato "ALMA" la prestigiosa scuola internazionale di Cucina presso la Reggia di Colorno ottenendo risultati di eccellenza. Gli allievi dell'IPSSAR hanno partecipato a concorsi internazionali di cucina e Bar posizionandosi ai primi posti.
L'istituto "Scappi", durante questo anno scolastico ha realizzato una cena con i prodotti tipici della nostra regione al Parlamento Europeo di Bruxelles e per ben due volte è stato incaricato dalla presidenza della Repubblica di allestire un buffet per 300 persone presso il Quirinale.

Dal 1995 è attivo un corso serale quinquennale rivolto agli adulti e frequentato in prevalenza da stranieri. Fra i vari punti del Piano di offerta formativa vanno segnalati il "Progetto ascolto" (uno psicologo professionista è a disposizione degli alunni e delle loro famiglie per favorire la soluzione di gravi problematiche legate al disagio), il "Laboratorio di storia" finalizzato alla sperimentazione didattica; il "Progetto di educazione ambientale" per la valorizzazione dei territorio.
Significativa, infine, è l'esperienza avviata nel 1997 di insegnamento agli alunni lungodegenti ricoverati presso ospedali bolognesi (come l'Ortopedico Rizzoli e il Policlinico Gozzadini-Sant'Orsola) e il Rehabilitation Institute di Montecatone. Riconoscendo il valore dell'attività svolta, il Ministero dell'Istruzione, a seguito del "Convegno internazionale sulla scuola in ospedale" (svoltosi nel marzo 2001 a Castel San Piretro), ha affidato all'IPSSAR "Scappi" il coordinamento nazionale delle scuole secondarie in ospedale per lo sviluppo di un progetto di ricerca sulle strategie legate all'innovazione didattica e organizzativa.